Rete Consumatori Italia - Formazione sportelli ADR. Si è svolto il 31 luglio 2017, presso il Campus Cleis a Padova, il convegno informativo organizzato dalla Casa del Consumatore e Rete Consumatori Italia sul tema della "Giustizia alternativa" o ADR (Alternative dispute resolution), strumento alternativo di risoluzione delle controversie. Un evento finalizzato anche alla formazione ed aggiornamento dei responsabili degli sportelli consumatori presenti nel territorio della Regione del Veneto.

Il convegno che si è svolto a Padova presso il complesso Campus Cleis ha sviluppato il tema dell'attività di mediazione e conciliazione, uno strumento che offre al consumatore la possibilità di risolvere eventuali controversie ricorrendo ad una procedura alternativa alla Giustizia ordinaria. Nel corso del Convegno si sono alternati vari relatori: Giovanna Giacomelli (Presidente regionale della Casa del Consumatore), Elisa Gianella (funzionario della Camera di Commercio di Padova), Francesco Portento (avvocato del Foro di Padova) e Barbara Acciaro (responsabile conciliazione paritetica della Sede Regionale Liguria della Casa del Consumatore). All'incontro hanno partecipato anche Furio Truzzi, presidente nazionale di Assoutenti e Diego Meneghetti del Direttivo nazionale della Casa del Consumatore.

Vari sono stati gli aspetti che hanno suscitato l'attenzione dei partecipanti. Il bilancio, con luci ed ombre, dello strumento della mediazione civile dopo la sua entrata in vigore nel 2010, argomento trattato in maniera esaustiva dalla responsabile della Camera di Commercio di Padova, Elisa Gianella. L'aspetto "teorico" e legislativo delle procedure di giustizia alternativa, trattato con molta chiarezza dall'avv. Portento e l'aspetto più "pratico" della Conciliazione paritetica, esposto dalla responsabile di Casa del Consumatore Liguria, Barbara Acciaro. Dopo le conclusioni di Furio Truzzi di Assoutenti, il dibattito si è sviluppato su tutti i vari aspetti trattati, ma soprattutto sulle modalità pratiche di accesso a queste procedure e sui mezzi più opportuni per far conoscere meglio questa possibilità al vasto pubblico dei consumatori.